venerdì 4 novembre 2011

IN TREPIDA ATTESA DI..............


foto dal sito della gara

Dopo queste 8 settimane di preparazione, anche se prese senza sbattimento, al Trail delle Terre di Mezzo eccomi qui........carica e consapevolmente in forma a dover però fare i conti con il meteo.
Piove da un giorno intero e continuerà così chissà fino a quando, sicuramente fino a sabato sera e forse un pò meno domenica.
Qualche temerario sarebbe contento di correre praticamente con il fango alle ginocchia...................io no!
Io volevo godermi questi 34 km di paesaggio, di corsa al limite delle mie forze perchè ero pronta per farlo, mentre cosa mi aspetta dopo 3 giorni di acqua???
Non mi piace correre quando piove e soprattutto nella natura, sarà sbagliato, ma ognuno ha le proprie preferenze..........immagino!
Altro discorso sarebbe per una corsa su strada!
Il dubbio manifestato a Furio sulla mia partecipazione l'ha lasciato un pò deluso anche se, come al solito, mi lascia sempre decidere liberamente, ma il dubbio c'è.............................probabile che alla fine lo spirito di avventura vincerà ma invece di battagliare sul campo come avrei voluto mi limiterò a cercare di portare a casa le "chiappe" sane e salve!!!

11 commenti:

grinta ha detto...

ma scherziamo, vai e corri!
a stare sotto le coperte ci pensi dopo, a le gusterai molto di più dopo tutta l'acqua che prenderai!
ma non pensarci e vai decisa se no sarà solo sofferenza.
ciao e auguri

franchino ha detto...

Siamo nella stessa situazione per quel mi riguarda con l'appuntamento alla Eco(mezza)maratona del Barbaresco ad Alba... che ci vuoi fare il tempo non si comanda. Comunque preferisco il brutto in questa stagione che magari in primavera estate. In bocca al lupo!... e tensìun a nen sghiè ;-)

Caio ha detto...

Com'è che dicono i norvegesi? qualcosa tipo "Non esiste il cattivo tempo, ma solo il cattivo abbigliamento".

Ciccò ha detto...

guarda il bicchiere ½ pieno: il fango fa bene alla pelle!
dice bene Caio: "non esiste buono o cattivo tempo ma buono o cattivo equipaggiamento"
sul portare a casa le chiappe sane e salve ci sarebbe tanto da scrivere :)

theyogi ha detto...

banalmente: meglio provare e poi pentirsi che pentirsi di non aver provato......

teo ha detto...

In effetti 34km nel fango non sono il massimo del divertimento ma se ripenso ai tuoi ottimi allenamenti penso sia quasi doveroso esserci!:-)in bocca al lupo!ciaooo

Emiliano ha detto...

La pioggia da fastidio amche a me!
Però copio e incollo da theyogi,meglio provare.
Ciao.

Marco Bucci ha detto...

Io la penso al contrario da quando mi son fatto una compilation di infortuni : meglio non cercar rogna... ma se proprio la farai, fai somigliare i tuoi occhioni a due obbiettivi di binocolo ed attenta a tutto..!! 8-D

Pimpe ha detto...

pella orta.. almeno l'80% e' su asfalto... risparmiamo il fango ;-)

Caio ha detto...

Mah. Leggendo le terribili notizie delle conseguenze del maltempo cominicio a dubitare del mio commento precedente. Adelante ma sempre con juicio quindi... anch'io domenica dovrei correre in montagna tra Veneto e Trentino. Vediamo.

GIAN CARLO ha detto...

Il dado e' tratto ..anke se diluvia si va.