venerdì 3 febbraio 2012

MISTERO NELLA NEVE!

Quasi 11 km.corsi, qualche fiocco ancora scende rado, il bosco che, imbiancato, ha una luce strana quasi mistica di un colore che tende al giallo, si potrebbe correre anche senza la frontale se non fosse per le insidie del terreno. La ciclabile lungo il Toce, andata e ritorno più il Parco di Fondotoce, io e lui soli con il nostro respiro, le anatre che starnazzano nel fiume, il rumore delle macchine in lontananza e poi solo i nostri passi appesantiti dai molti cm di neve fresca.
E' un gran fatica procedere nella neve, i piedi affondano ad ogni passo e non trovano modo di spingere bene per il passo successivo, ho male agli adduttori e sotto i piedi, è tutta un'altra corsa, di potenza, di spinta, Furio mi sprona a non fermarmi, lui fatica non ne sta facendo di certo!!!
Cerco di seguire le sue orme già calpestate così da avere un appoggio più stabile ma non sempre ci riesco, il respiro è tranquillo ma le gambe sembrano due macigni, però......che sensazione incredibile!!!!!!.......sembra che tutto si annulli, non sento freddo, non penso a nulla, sono completamente catturata da ciò che sto facendo e lo farei all'infinito se potessi, perchè alla fine ti lascia un gran senso di pace.

Domenica a Santa Cristina abbiamo optato per la corta da 17 km., scelta saggiamente dettata dalle temperature previste che si aggireranno intorno ai -10°, non penso sia un piacere stare in giro quasi 5 ore a tremare dal freddo e rischiare infortuni che, a inizio stagione, non giovano di certo.
Ci divertiremo, sarà un bel allenamento e rivedremo tanti amici, è un pò che siamo in letargo da corse ma..........il dovere viene prima di tutto!!!

6 commenti:

Kikko ha detto...

Domenica saremo in tanti amici davvero...era ora!

GIAN CARLO ha detto...

Oggi anche da me nevica... quindi mi è più facile capirti.
Comunque mollare mai e buone corse.

Albe che corre ha detto...

La corsa sulla neve è magia! va goduta fino in fondo

Pimpe ha detto...

ci vediamo domenica ;-))

La Polisportiva ha detto...

per me la neve è magica!

Furio ha detto...

E' stata una bella corsa davvero, però io la frontale l'ho spenta subito, i miei piedi devono rimanere abituati agli appoggi precari..finirà sto letargo prima o poi ;-P
Negli ultimi chilometri pensavo a quanto sia poco scontato, che una persona riesca a correre x 10km in quelle condizioni.. noi che corriamo siamo assolutamente liberi di muoverci come e dove vogliamo; che bella sensazione pensarlo..e farlo :-))