mercoledì 23 gennaio 2013

CI PROVIAMO?

....la domanda è rivolta a lui perché da sola non mi viene proprio  voglia di fare qualcosa di serio.

Bello il percorso di lunedì sera, andiamo alla scoperta di stradine nuove ed ecco che viene fuori un bel percorso mosso e allenante che potrei anche fare da sola. Già perché non mi azzardo in posti nuovi al buio se non ho compagnia. Paura dei cani più che altro    ma, fortunatamente, nella nostra zona sono ben custoditi. 
Il suo consiglio, considerato la mia poca diligenza, è: "senza troppo impegno, devi fare un pò forte la salita, pianissimo la discesa e svelto il piano". Sembrerebbe facile e divertente.
Mi piace correre in salita anche se il mio cuore veloce va subito fuori giri ma migliorando l'allenamento lo terrò a regime.

Intanto, per il momento, siamo senza sciatrice per il Walser Triathlon . Francesca ha deciso di provare a fare tutta la gara ed io sono felice per lei. Attendo risposta da una mia compagna di squadra altrimenti cercheremo ancora.

Ieri sera ultima infiltrazione e tutto pare aver dato esito eccellente. Davvero credo, leggendo molti  podisti infortunati, alcuni poi che si lamentano senza fare niente, che approfondire e andare da medici competenti è sempre la scelta migliore e, tutto sommato, meno costosa. 
Io ho trascurato un tantino il problema ma quando ho deciso di andare a fondo, dopo la risonanza sono andata subito dall'ortopedico il quale ha fatto la scelta giusta per il problema. Certo non sempre si è fortunati ma talvolta tante terapie non fanno che svuotare il portafogli.
Comunque sia spero che, avendo deciso di non massacrarmi con corse estenuanti, il mio ginocchio non mi dia più noia.

Ci provo anche con la bici ad iniziare una preparazione migliore, stasera ho ripreso con lo spinning,
dopo molto tempo, una faticaccia..........in attesa che passi questo freddo e che le giornate si allunghino un pò.
Obiettivo rinforzare ste gambette poco muscolose e affrontare la scalata in Val Formazza. Un amico ciclista mi ha consigliato tanta salita ma anche pianura veloce per aumentare la resistenza.

P.S. per par condicio niente birra fino al 1 giugno anche io? Grazie da parte della mia pancia :-D
xò a dire il vero per me sarebbe meglio iniziare una dieta diligente e non pasticciare come faccio io!!

3 commenti:

Hal78 ha detto...

Non è una salita dura.
Pedalabile fin ai tornanti (dove c'è l'imbocco della galleria), poi due chilometri duri e poi inizia la piana. Leggero falsopiano di 4-5 chilometri fino a ricominciar la salita (5 km al 7 -8%) che porta alla cascata.
Buoni allenamenti!!

PS anch'io ci sarò. senza nessuna velleità agonistica, per farmi la passeggiata. Devo solo informarmi come funziona la zona cambio, vorrei evitar di andar a Morasco alle 3 di mattina per preparar gli sci.

Patty ha detto...

Grazie Hal ho intenzione di provarla almeno un paio di volte prima della gara....
Ma tu sicuramente la farai tutta da solo ;-D

La Polisportiva ha detto...

wow, quanti propositi e quanta buona volontà! E per il mio ginocchio seguirò il tuo consiglio...