lunedì 16 agosto 2010

Settimana di quasi stop ........ forzato!

La passata settimana dal 09 al 15 Agosto:

Lunedì e martedì a causa del Lungo collinare di Domenica 08 e del conseguente dolore ai polpacci ho fatto solo stretching e ginnastica.

Martedì massaggio di scarico ( massacrante) appunto ai polpacci pieni di contratture e non del tutto scaricati.
Mercoledì: bici 1h20 - km. 28,2 media 21/h
Giovedì: bici 1h in relax
Sabato: dopo 2 giorni dallo scarico provo 35' di corsa Lenta e le sensazioni non sono perfette i polpacci si fanno sempre sentire ( continuo con l'Integratore che ancora non capisco se faccia effetto).
Domenica:
VOGLIA DI CORRERE..............................
Il tempo brutto mi rende un pò triste soprattutto in questo periodo e qui piove ormai da un paio di giorni e fa anche freddo. Stamani mi sono svegliata come al solito verso le 6:00 e guardo fuori dalla finestra: cielo grigio, pioggia, la sensazione di essere ormai in autunno e un pò di tristezza dovuta ad un senso irrequietezza mi fa decidere di uscire a correre.......ho bisogno di ricaricarmi!
 Cappellino bianco, pantaloncini e maglietta, giubbottino impermeabile manica lunga ( fa freddo) scarpe nuove fiammanti ( Adidas Ride 2) e via ......
Una goduria incredibile io, che fino a pochi mesi fà, quando la mia vita è cambiata, non osavo uscire nella pioggia per non sporcarmi le scarpe. Mentre ieri ho volutamente percorso oltre 9 km nella ciclabile tra fango, pozze d'acqua e il rumore dei passi era diverso dalla solita cadenza, l'acqua sul viso, il bosco che, quando piove, ha un  qualcosa di misterioso e mi sono lasciata andare a pensieri dolci. Sono profondamente cambiata in questi ultimi 4 mesi, e come potrebbe essere diversamente............... dopo che tutta la vita ho vagato quasi ciecamente lasciandomi trascinare dagli eventi ora mi sento libera, paurosamente libera, e il mio animo ribelle e imprevedibile è riuscito a liberarsi dalla sua corazza. Io sono così, prendere o lasciare, e non cambierò più per niente e per nessuno.
Le mie scarpe mi perdoneranno.........e comunque le ho già lavate e sono tornate come nuove :-)))

12 commenti:

theyogi ha detto...

hai decisamente fatto un salto di qualità, e non parlo dal punto di vista 'podistico' (che resta solo un mezzo troppo spesso sopravvalutato)......

Furio ha detto...

Le tue scarpe possono solo ringraziarti, come chi condivide con te la vita, apprezzandoti per quel che sei veramente; essere e vivere se stessi, sentendosi liberi di farlo è essenziale, in ogni momento della giornata...
Brava bella corsa :-)

Patty ha detto...

@Yogi: difficile solo esserne convinti :-(
@Furio: ci proverò anche se qualcuno dovrà soffrire.
Grazie per la corsa "uno spasso" ;-)

Ciccò ha detto...

anche se non sono completamente d'accordo nei contenuti, condivido a pieno la tua voglia di correre

franchino ha detto...

Domenica... corsa terapeutica per l'animo. Ottima uscita.

Anonimo ha detto...

tu diventi sempre più libera... io sempre più rincoglionito.
ah, ah, ah!
luciano er califfo.

Marco Bucci ha detto...

Le scarpe "vissute" sono indice di lavoro...!!
Da giovane quando ambivo al podio, quando arrivvo a qualche corsa in cui non conoscevo ambiente e concorrenti davo un' occhiata alle scarpe degli altri; quelli con le scarpe "vissute" erano coloro da cui mi dovevo guardare....
Bel lavoro comunque Patty: tieni duro che ora il tempo DEVE migliorare....!!!

Patty ha detto...

@Ciccò: non tutti devono avere le stesse idee :-))) grazie
@Frank: grazie ci si vede il 29.

@Luciano: sì sì hai ragione ma siamo coscritti dunque non ancora rincoglioniti :-)))

@Marco: ok me ne guarderò anche se io non ambisco al podio ah ah ah

Oliver ha detto...

Io adoro correre con la pioggia, cambia tutto e spesso in meglio. Perchè non lo so, ma perfino lo "splash" delle scarpe nelle pozzanghere è un divertimento. Come si scriveva tempo fa, essere te stessa ti rende serena, piena di vita e questo si irradia con forza anche a chi ti sta vicino. Non smettere mai di cercarlo anche se a volte, il costo, può essere alto. Ma solo al momento.

Lucky73 ha detto...

trovo che correre sotto la pioggia sporcandosi ben bene sia come tornare bambini, una sensazione a me gradevolissima ...

Vai Patty segui l'istinto, in qs post riesci a esprimere un po' tutto, molto bello...

Patty ha detto...

@Oliver: verissimo una sensazione liberatoria fantastica!!!
In quanto al resto ancora più vero,IL COSTO E' MOLTO ALTO, e speriamo il momento passi in fretta. Grazie

@Lucky: I bambini hanno e trasmettono la "grandezza" del vivere..............seguo il cuore più che l'istinto!

Lucky73 ha detto...

cuore e istinto ...se ci pensi, non è la stessa cosa? :-)